Media

Open non è Free

Egemonia linguistica e logica di mercato: l’assalto delle corporazioni alla «free culture»